Cosa resta dopo l’emergenza

Dopo la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado di venerdì scorso dato dal rischio idrogeologico che ha interessato anche il Veneto e non solo, le emozioni e le domande da gestire soprattutto tra i più piccoli sono all'ordine del giorno. Un opuscolo aiuta gli adulti a parlarne.

I genitori “spazzaneve”

Negli ultimi anni, il termine "genitori spazzaneve" è diventato sempre più diffuso nella cultura popolare. Questo termine si riferisce a genitori che cercano di rimuovere ogni possibile ostacolo o difficoltà dalla vita dei loro figli, in modo che possano avere un percorso facile e senza problemi.

Guerra e carnevale

Nel giorno del "venerdì gnocolar", uno dei momenti più attesi dai bambini veronesi, il pensiero non può non andare a chi, a pochi chilometri di distanza, sta vivendo ore di angoscia e terrore sotto le bombe russe.

La guerra non ha mai insegnato nulla

Save the Children ha presentato da poco, un’indagine condotta su 1400 famiglie, in 7 diverse provincie dell’Afghanistan. L’obiettivo era cercare di capire come stanno i bambini afghani dopo 6 mesi dal passaggio del potere in mano ai talebani.

Fuori dal Limbo, bambini

Sesta tappa in compagnia di Dante attraverso i gironi del nostro tempo. E lo sguardo cade sui più piccoli, anche oggi posti ai margini della vita adulta. Ma è con il loro sguardo che tutto muta di senso.

Culle sostenibili per la sicurezza dei neonati

Kokono, che in un dialetto ugandese significa “zucca vuota”, è la prima culla biodegradabile pensata in Italia e costruita in Uganda grazie a De-Lab. Una raccolta fondi vuole aumentare la produzione virtuosa nel Paese per creare occupazione e posti di lavoro.

La Tratta di donne e bambini

L’8 febbraio si celebra dal 2015 la Giornata anti-tratta lanciata da Papa Francesco. Le vittime di sfruttamento sessuale in Italia accertate sono 1.660 ma se ne stimano molte di più, tra le 25 e le 30mila, dove la maggior parte sono donne e bambini, minori aumentati dal 9 al 13% nell’ultimo anno.