Caroto, finalmente a Verona una mostra tutta per lui

Giovan Francesco Caroto è al centro dell'esposizione che apre ora al pubblico, fino al 2 ottobre, negli spazi del palazzo della Gran Guardia. Un excursus che aiuta a fare luce sul percorso e la qualità dell'artista e che nasce da una grande collaborazione tra musei italiani e internazionali.

Un argine in difesa della bellezza

Questo il ruolo delle gallerie secondo Francesco Sandroni, direttore di Marco Rossi arte contemporanea. Quattro sedi in Italia compongono un'unico spazio espositivo: al centro, una visione che dialoga con le peculiarità dei luoghi. anche se Verona dovrebbe osare di più.

La seduzione e il sortilegio di Carol Rama

Inaugurata il 12 marzo, la retrospettiva sull'artista torinese riproduce l'intimità della sua casa-studio. In mostra, 98 opere che documentano il mutare di un linguaggio espressivo forte, che radica nel corpo per raccontare l'emarginazione, la sessualità, la psiche umana.

Riapre a Venezia il Museo Fortuny, casa di un genio

Riparati i danni causati nel 2019 da un'acqua alta straordinaria, il palazzo gotico Pesaro degli Orfei riapre e diventa museo permanente. Al centro, la storia e la collezione di Mariano Fortuny y Madrazo, che insieme alla moglie Henriette Nigrin vi realizzò un mondo di estro e bellezza.

In punta di piedi

Ci ha lasciato ieri mattina, prematuramente, Cinzia Agostini, ballerina e coreografa che ha dedicato tutta la sua vita alla danza e al suo insegnamento.

Mauro De Iorio, il gioco serio del collezionare

Inaugurato pochi mesi a Verona il suo terzo spazio in cui espone una sessantina di artisti internazionali e italiani, il radiologo e imprenditore unisce la passione per la medicina e l'arte all'attenzione per i giovani emergenti. «Lo stretto rapporto con gli artisti aiuta a esprimere la propria sensibilità».

I “Lapilli” di Giorgio Vigna in dialogo con Carlo Scarpa

A Castelvecchio la mostra dell'artista veronese onora la figura di Licisco Magagnato, con la donazione dell'installazione "Acquaria" per la ricorrenza del centenario dalla nascita dello storico direttore dei Musei Civici veronesi. E l'esposizione delle "bolle di luce" offre una visione nuova dello spazio, dentro e fuori al museo.

Magagnato e il filo rosso dell’arte contemporanea

Storico direttore dei Musei e Gallerie d'arte veronesi, è stato una figura importante del sistema artistico nazionale. Per il centenario dalla nascita, Verona ha allestito diverse iniziative, per valorizzarne la figura innovativa, tra tutela e rapporto con la modernità.