Vincitori e vinti

Quando un Paese non riesce a farsi guidare dai rappresentanti dell'elettorato, vuol dire che la politica nel suo insieme ha fallito. Ma la politica, se abbandona il terreno del potere esecutivo, rimane pur sempre padrona di quello legislativo e dunque, per quanto si possa trattare di “Governo del Presidente”, dovrà essere sostenuto da una maggioranza parlamentare che ne condivida le linee di programma.

Perché Draghi

Il momento, come diceva il celebre comico, è catartico. E l'ex governatore della BCE è l'uomo giusto per la gestione dei Recovery Funds. Lo sa l'Europa e lo sa buona parte della politica italiana.

Spifferi

La crisi di governo, dopo giorni pirotecnici, diventa ora una guerra di posizione, da combattere ormai in sede istituzionale. Si urla meno e si...

Quei messaggi che “infiammano”

Intensi gli scambi in queste ore fra le varie forze di governo per costruire o distruggere le eventuali alleanze che si stanno creando nel sottobosco parlamentare. Lo spauracchio, ovviamente, sono le elezioni.