«Un obiettore di coscienza a Palazzo Barbieri»

Con Mao Valpiana, presidente nazionale del Movimento Nonviolento, ora in Rete Pace e disarmo, parliamo dell’elezione del nuovo sindaco di Verona e di nonviolenza nel difficile contesto internazionale, ovvero la situazione in Egitto e nel conflitto russo-ucraino.

Castel San Pietro: la difficile conquista di un’identità/3

Ecco l'ultima tappa che ricostruisce la vicenda annosa e complessa del recupero dell'edificio austroungarico, che dettaglia il centro storico di Verona. Tra musei impossibili, passando per incuria e degrado, non passa il desiderio di farne luogo vivo e a vocazione culturale.

Castel San Pietro

“Luoghi Comuni” e com’è difficile uscirne

La mostra inaugurata a fine maggio, a cura della Fondazione Cariverona e Urbs Picta espone le fotografie di Gabriele Basilico e di Alessandra Chemollo in spazi ora in fase di restauro. Iniziativa lodevole, ma che fa sorgere delle domande aperte sulle professioni culturali.

Daniela Drudi: «A Verona il sistema cultura è immobile»

«La breve parentesi con FdI è legata a dinamiche politiche ed equilibri consiliari che ho subìto e non gestito. Ora mi presento con Tosi per convinzione, con le mie competenze in campo culturale». L'intervista alla candidata che per la lirica in Arena vorrebbe seguire l'esempio di Salisburgo.

Castel San Pietro: la difficile strada verso il museo/2

La destinazione espositiva del complesso che svetta su Colle San Pietro pare essere confermata, tuttavia il percorso verso questo obiettivo è travagliato. Dopo un excursus storico, con questo articolo arriviamo al piano dell'anno 2000, in cui si progetta la sua restituzione a una funzione culturale.

Torna a Verona l’Elmo di Oppeano?

Si sussurra che ci sia la disponibilità del Museo archeologico di Firenze a riportare nella città scaligera lo straordinario manufatto del V sec. a.C. Ne parliamo con Luigi Pellini, storico ed esperto locale.