«Proviamo a cambiare la scuola»

Camilla Brandao, promotrice del progetto "The school R-Evolution" ci racconta la genesi e lo sviluppo di un'iniziativa che potrebbe rivoluzionare il mondo dell'apprendimento.

Beni culturali, sempre meno “affare di Stato”

Tutela e sostenibilità economica: un paradigma che anche a Verona fatica a restare in piedi. E così ci si affida sempre di più all'apporto di capitale privato. Sembrerebbe una collaborazione proficua, se non fosse che a farne le spese è spesso l'idea stessa di cultura.

Bianchi, Draghi, DaD e scuola d’estate

Oramai il Governo Draghi si è insediato da qualche tempo; dalla gestione M5S del Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina si è passati a Patrizio Bianchi, di area PD, ed è giunto il momento di cominciare a confrontarsi col nuovo corso o, meglio, col "cambio di passo". Ne parliamo allora, con un'intervista a tutto campo, con Beatrice Pellegrini, Segretaria Generale Provinciale FLC (Federazione Lavoratori della Conoscenza] di Verona.

Negrar, nuovi scavi per la villa romana

Emergono porzioni interessanti della pavimentazione dell'edificio, risalente al II-III secolo d.C. Soprintendenza, Ministero e Comune confidano nella sinergia pubblico-privato per valorizzare l'area, che dovrebbe diventare parco l'anno prossimo.

Le bugie che ci raccontiamo sulla svolta green

Politica e ambiente viaggiano spesso su binari paralleli, coincidendo solo quando l'ambiente interessa politicamente perché risorsa economica. Non solo il Paese, ma anche la nostra città si trova di fronte al bisogno di cambiare impostazione: possiamo sperare davvero in una transizione condivisa?

proteste cambiamento climatico

Ministro, a che scuola pensa?

Patrizio Bianchi, neo ministro all'Istruzione, ha un curriculum invidiabile. Le prime dichiarazioni sembrano mettere al centro la scuola come perno di sviluppo. Ma c'è ancora molto da capire su quanto la sua visione sia davvero un punto di svolta.