Un’estate di libri che… Strega

A un mese dall'assegnazione del celebre premio letterario, ecco una carrellata tra i libri finalisti che non hanno conquistato il primo posto, ma con i quali può essere interessante attraversare questi giorni agostani.

“L’acqua del lago non è mai dolce” candidato allo Strega

Giulia Caminito racconta una storia che affronta, attraverso la vita della protagonista Gaia, la difficoltà per le persone che vivono uno status economico e sociale precario di ottenere aiuti dal sistema sociale a causa della burocrazia, i problemi psicologici dei ragazzi che abitano in famiglie indigenti, lo scherno dei coetanei e l'intolleranza sociale.

Mussolini, l'uomo e il politico

"M. figlio del secolo", il romanzo di Antonio Scurati, vincitore del Premio Strega 2019, racconta con precisione narrativa la vita privata e le vicende politiche di Benito Mussolini. Il ritratto umano e pubblico di una delle figure italiane più importanti del Novecento.