Brama violenta

Giunti al decimo incontro con le parole del Sommo, eccoci di fronte al mostro che condiziona la vita e la storia umana. Versi che indagano la febbre della violenza, strumento distruttivo del potere capace di mutare profondamente anche le vittime.

Bestia politica

Siamo sempre con Dante, alla nona tappa di questo itinerario che indaga le sue rime per comprendere la realtà a noi contemporanea. Non è diverso però lo sguardo sul quel bestiario politico che da secoli divide un'Italia schiava e faziosa.

Natura maestra

Prosegue il cammino con il Sommo attraverso i suoi versi, per cercare un dialogo con il presente. Il meteo che si fa violento, ma anche l'uomo che consuma e distrugge sono parte di un girone già narrato. E oggi urge una nuova armonia.

Amici senza distanze

La settima tappa del viaggio con Dante si sofferma sull'amicizia. Quella fatta di verità semplici, lontana dagli equilibrismi della diplomazia. Quella priva di recriminazioni, quella capace di riconciliazione.

Fuori dal Limbo, bambini

Sesta tappa in compagnia di Dante attraverso i gironi del nostro tempo. E lo sguardo cade sui più piccoli, anche oggi posti ai margini della vita adulta. Ma è con il loro sguardo che tutto muta di senso.

Mutami, o Diva

La quarta tappa di Dante's speech pone una domanda diretta al Sommo, ovvero cosa egli pensi della donna. La sua risposta non è affatto scontata e ha qualcosa da dirci.

L’immagine di sè, tra la realtà e Instagram

La consapevolezza dei passaggi che spesso intercorrono tra la realtà e una fotografia postata è uno strumento fondamentale per andare a mitigare gli effetti che una continua esposizione a canoni di perfezione possono comportare sulla visione che le persone hanno di loro stesse e sulla valutazione che fanno di sé e degli altri.

L’amore è tondo e brucia

Nella seconda tappa della rubrica Dante's speech, il dialogo che Mirco Cittadini​ ha con Dante scardina l'ordine della Commedia e va dritto al punto. Se l'inizio del confronto è partito dalla paura, ora Cittadini interroga il poeta su cosa sia l'amore, la caritas di cui parla. Per scoprire che esso permea l'esistenza e ha una forza sovrabbondante. E non è fatta per "gente tiepida".