Iran: velo, strumento di controllo a Mediorizzonti

"Be my voice" è il documentario che chiude l'ottava edizione della rassegna di cinema mediorientale. Si parla della vicenda della giornalista Masih Alinejad, diventata la cassa di risonanza di migliaia di donne iraniane che si ribellano alla dittatura della Repubblica Islamica pagando un prezzo altissimo: minacce, arresti, torture, persecuzione, carcerazione.

Le donne palestinesi aprono l’ottava edizione di MediOrizzonti

Torna lunedì 10 ottobre a Verona la rassegna Mediorizzonti. L’ottava edizione si apre con il documentario “Palestinian Women, a guide to cultural resistance. Ospiti la madrina Adriana, cantautrice veronese, la regista Mariette Auvray collegata online e in sala le tre attiviste palestinesi Rasha El-Tayeb, Yasmin Al Jarba e Randa Harara, portavoci del Comitato per la costruzione della Casa delle Donne a Gaza.

Tiny Souls a Mediorizzonti

Lunedì 25 ottobre al Cinema Teatro Nuovo di San Michele si chiude la settima edizione di Mediorizzonti con Tiny Souls, il docu-film che racconta la vita in un campo profughi attraverso gli occhi dei bambini.

MediOrizzonti racconta lo sguardo delle donne

Continua per il settimo anno consecutivo il viaggio in medioriente attraverso i documentari al Cinema Nuovo San Michele. Anteprima a La Sobilla giovedì 7 ottobre dalle 19.30 con “Lingue a scacchi, il viaggio delle pedine tra parole e luoghi”.

“La parola ai giurati” per parlare del Libano

L’ultimo film di Mediorizzonti, “12 angry lebanese” di Zeina Daccache, sarà proiettato oggi, 7 giugno, al Cinema Nuovo San Michele. Un'occasione per parlare non solo di drammaterapia, ma anche della situazione attuale del Libano in piena crisi economica.

“Awlad” riapre la rassegna MediOrizzonti

Torna la sesta edizione della rassegna di cinema mediorientale con la proiezione di "Awlad", il documentario dei giornalisti Cosimo Caridi e Ane Irazabal Elkorobarrutia, che racconta la vita e l'infanzia di quattro bambini rifugiati attraverso il tema della scuola e dell'istruzione.