Festival del giornalismo di Verona 2024

inSOSTENIBILE

Torna la quarta edizione del Festival del giornalismo di Verona, dal 22 febbraio al 4 marzo e poi nei territori con EXTRA Festival, fino ad aprile 2024.

Il titolo di questa edizione, “inSostenibile – Quando le news sfidano gli eventi”, mette in luce la difficoltà di fare informazione oggi, tra innumerevoli fonti informative che, a prescindere da una verifica delle fonti, contribuiscono a creare una lettura dei fatti che si può spingere lontano dai fatti reali. I temi del festival con questa ottica toccheranno ilfemminismo, il ruolo della comunicazione in politica, la satira, i conflitti che stanno attraversando il Pianeta passando per una riflessione sull’intelligenza artificiale.

E, ancora, si parlerà del rapporto tra giornalismo e potere, di migrazioni, di carceri, di sporte criminalità.

Tema cui verrà prestata anche quest’anno molta attenzione, l’ambiente, cui sono dedicati due incontri. Uno all’Università di Verona, venerdì primo marzo alle ore 10.30, dal titolo “Il futuro nelle nostre mani” con Cristina Sivieri Tagliabue, giornalista ambientale e direttrice della testata “La Svolta” e Annalisa Corrado, responsabile sviluppo progetti innovativi presso ESCO AzzeroCO2 e responsabile attività tecniche dell’associazione Kyoto Club.

Il secondo, alla Fucina Machiavelli, domenica 3 marzo, alle ore 10.  Elena Gerebizza, ricercatrice e campaigner di ReCommon, e Filippo Taglieri, ricercatore e campaigner di ReCommon, in “Il futuro del pianeta: dai combustibili fossili a un modo nuovo di creare energia, evitando scorciatoie” in un incontro moderato da Giulio Todescan, direttore della testata Vez.News che verrà presentata al pubblico veronese.

Due occasioni per capire qualcosa di più sulla crisi climatica e su quello che ci attende.

Prenota il tuo posto a questo link!

REMO ANZOVINO: NUOVA DATA MARTEDÌ 27 FEBBRAIO

TROVI TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU QUESTA PAGINA E SU FACEBOOK E INSTAGRAM DEL FESTIVAL!

E se vuoi rivedere gli incontri delle scorse edizioni, puoi scorrere le playlist del canale Youtube di Heraldo dedicate alle edizioni precedenti.